sabato 13 luglio 2013

LE SIMPATICHE CANAGLIE HANNO FATTO TUTTE UNA FINE TRAGICA

I BAMBINI PRODIGIO CHE HANNO DIVERTITO E ANCORA DIVERTONO PIU’ GENERAZIONI SONO MORTI QUASI TUTTI GIOVANI. PER DROGA, INCIDENTI O MALATTIE

Raitre sta riproponendo le avventure delle Simpatiche canaglie, un gruppo di ragazzini pestiferi interpretati da strepitosi e simpaticissimi Enfant prodige aventi tutti meno di 10 anni. La serie, partita nel 1927 e proseguita fino al 1944, nacque dalla mente geniale di Hal Roach. Ma come successo ad altre giovanissime promesse di Hollywood, anche con Spanky e company il fato non fu clemente. Nessuno di loro ha avuto una lunga e brillante carriera davanti alla macchina da presa, ma soprattutto, sono quasi tutti morti in modo tragico.

NATI DALLA MENTE GENIALE DI HAL ROACH – Hal Roach era già stato l’ideatore del mitico duo Stanlio e Olio, e di alcuni corti di Charlie Chaplin tra il 1914 e gli anni venti. Ad ispirargli la serie Le simpatiche canaglie fu un naturale battibecco tra bambini che giocavano in strada a cui assistette nel 1921, che paragonò al fatto che durante un’audizione tenuta qualche minuto prima, si presentò una bambina truccatissima forzata dalla madre nel presentarsi alle prove. Roach così notò subito le differenze tra i due momenti: dove i bambini erano spontanei e dove invece c’era “la mano” degli adulti. Capì subito quale fosse la potenzialità dei più piccoli se ci si affidava alla loro spontaneità e naturalezza.
Ogni episodio durava 20 minuti, con qualche eccezione che arrivava a 30, mentre negli ultimi anni si arrivò, per motivi di gusti del pubblico, a soli 10 minuti. La saga ispirò anche un film nel 1939, General Spanky, che vedeva la partecipazione di tutti i 41 bambini della serie. Nella c’erano anche quattro bambini afroamericani, una vera novità cinematografica per l’epoca, che qualcuno tacciò di razzismo per il ruolo che talvolta veniva loro affidato. Ma si trattava delle solite accuse dei benpensanti, dato che la presenza di bambini di colore rappresentava un’importante simbolo d’integrazione razziale. Ernie Morrison (interpretava Sunshine Sammy) fu in effetti il primo attore afroamericano a firmare un contratto a lungo termine, nonché appunto la prima star di colore nella storia di Hollywood.

SPANKY - George McFarland, interprete della canaglia per eccellenza Spanky, è morto a 64 anni per un attacco cardiaco. Dopo la serie tv che l’ha reso famoso, l’attore non è riuscito a mantenere attiva la propria carriera, fatta eccezione per il ruolo avuto in ‘Incontri ravvicinati ad Aurora’, film del 1986 girato in Italia.

ALFALFA - Carl Switzer fu il volto di Alfalfa e protagonista della serie tv per sei anni. Sitzer riuscì a cavalcare l’onda del successo e conquistare altri ruoli importanti, ma la sua vita terminò tragicamente nel 1959. L’attore, forse sotto l’effetto di stupefacenti, ebbe una lite furiosa con un uomo a causa di un presunto debito di 50 dollari. Nella colluttazione, l’avversario sparò a Switzer, colpendolo all’inguine e ferendolo a morte. Aveva 32 anni.

DARLA - Darla Hood, interprete dell’omonimo personaggio ne Le simpatiche canaglie, era la componente femminile più incisiva dello show e sicuramente una dei membri più promettenti del cast. Anche lei però venne stroncata a soli 47 anni da un’epatite.

SCOTTY - Scotty Beckett prestò il volto a Scotty dal 1934 al 1936. Dopo l’esperienza nella serie tv ottenne altri ruoli e nel 1949 sposò la tennista Beverly Baker, da cui ebbe un figlio. Tuttavia, morì a soli 38 anni per overdose di barbiturici e per le conseguenze di un pestaggio.

MICHEY - Richard ‘Mickey’ Daniels fu il volto dell’omonimo alter ego televisivo dal 1922 al 1926, girando poi un alto film lo stesso anno del suo abbandono della serie tv. Daniels morì in completa solitudine nel 1970, a 56 anni, a causa di una cirrosi epatica. Il suo corpo venne rinvenuto in un hotel di San Diego e la notizia venne diffusa solo tempo dopo.

CHUBBY - Norman Chaney fu l’interprete dello sproporzionato Chubby dal 1929 al 1931. Soffriva di una grave forma di obesità nella vita reale e questa fu la causa indiretta della sua morte prematura: Chaney perse infatti la vita a causa delle conseguenze di un’operazione chirurgica volta a diminuire il suo peso corporeo. Aveva solo 18 anni.

WHEEZER E FROGGY - Robert Hutchins interpretò Wheezer dal 1927 al 1933. Nel 1945 morì a soli 20 anni a causa di un incidente aereo. William Laughlin fu il biondo Froggy dal 1940 al 1944. All’età di 16 anni venne travolto da un camion e morì sul colpo.

GLI ALTRI - Molti altri morirono invece per ictus, infarto o tumore, come Mary Kornman (interprete di Mary), Jackie Condon (interprete dell’omonimo personaggio), Allen Hoskins (volto della vivace Farina) ed Ernest Morrison (volto del sorridente Sunshine Sammy).

Questa la sigla delle puntate che andavano in onda in Italia a cavallo tra gli anni ’80 e ’90.



4 commenti:

  1. Mamma che sciorta...

    RispondiElimina
  2. Però quanto sono stati carini...davvero inimitabili !!!

    RispondiElimina
  3. Huaaaaaaaaaa se ne fosse salvato uno !!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina